ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA

C.S.I. Bologna
CALENDARIO

Manifestazioni

ATTIVITA' SPORTIVE

Atletica leggera

Pallacanestro

Nuoto

Ginnastica

Corsa campestre

ALTRE ATTIVITA'

Tai-Chi

Erbarancio

Orienteering

Escursionismo

Atletica master

Danze popolari

Animatore turistico
ambientale


Comitato amici di
Giacomo

ARCHIVIO

2006

2007

2008

2009



                    Ultimo aggiornamento: 28-01-2010

SOGNI, GENERAZIONI, COLORI, APPARTENENZA - IDEALI


28-01-2010

Lettera di un "emigrante ",  ex atleta del CSI Sasso
Un ragazzo di " una volta ", un ragazzo che svolgeva attività con passione, nella nostra società...è cresciuto, ha messo su casa a Bologna e dopo anni....ECCOLO.....

 
VESTIRSI DI UN SOGNO
Avendo vissuto gli anni dell'adolescenza, della crescita e della maturita' (ancora da compiere per tutti) con il canestro all'orizzonte della cornea, la palla gelida e dura d'inverno, bollente e sudata d'estate, fradicia e pesante nei corti pomeriggi di novembre, leggera e profumata verso pasqua. Avendo vissuto la pallacanestro che  assomiglia all'epoca pioneristica , dove trovare le converse di tela era un passo, avere le jabbar un altro piu' grande.
Lottando in comune in notturne riunioni con amici, implorando ore in palestra, unica palestra che pareva un sogno anche se il pavimento era in triste linoleum nero con bolle , i palloni durissimi molten d'occasione color giallo.
La palestra che .... prima delle partite occorreva andare a svegliare il custode, a volte prendere noi le chiavi, riportargliele. Insomma la pallacanestro  era per alcuni di noi impegno oltre che gioia.
Da li, salendo sulla corriera blu verso Bologna si andava a vivere il sogno chi della Virtus che dell'altra squadra di Bologna.
E cosi' tra alti e bassi, tra gioie e dolori, negli anni la corriera blu era diventata un 92 arancione , una vespa, una panda bianca.. e col tempo, tra dolori e gioie il percorso era cambiato nella sostanza. A bologna ci vivo e a Sasso ho lasciato affetti, ricordi, sogni.
A Bologna ho una moglie , due bimbi di cui uno... il piu'  grande ... 8 anni il 29 giugno 2010 si veste di un sogno.
Ha maglia , tuta, soparamaglia, calzoncini, bianchi , neri, double face, divise da gara, da allenamento, zaini, borse, polsini.... Virtus.
Alla sua eta' facevo ginnastica presportiva, in palestra con valerio e bruno, nei campi, nei sentieri, nei boschi... piu' grande i centri di avviamento alla pallacanestro, e da li fino alla prima squadra del csi, anche finalista provinciale tre o quattro anni, con solo la canotta da gara, senza pantaloncini uguali,, difficile trovare quelli di raso aderenti... chi metteva quelli dell'atletica, chi quelli dalla pallavolo..... sarebbe stato un sogno una divisa completa, quella arrivo' che oramai io avevo fatto il mio tempo e avevo praticamente appeso tutto ad un chiodo ( a parte la mano destra che ancora tutt'oggi.. potrebbe sfidare chiunque da fermo e smarcato ovviamente)
 
 
LA SORPRESA, IL REGALO.
La prima partita di mio figlio.... una domenica di dicembre, al cierrebi, pavimento in parquet , aria climatizzata, enorme vu nera a centrocampo , sotto sguardi severi di gigantografie dell'avv. Porelli, di Ettore Messina, Kresimir Cosic, Sasha Danilovic, Manu Ginobili....
"giulio contro chi giochi?" "boh... forse contro la Masi... ma non sono sicuro".
 Emozionato piu' io di Giulio diciamo io 100 lui 99.
Ci presentiamo puntuali, guardo la panchina ospite e trovo colori familiari, non il verde della Masi che mi aspettavo... vedo del giallo blu, vedo facce familiari in tribuna, vedo coralli in campo, vedo Sasdelli sulle gradinate... un groppo in gola, si goca contro il mio passato. Lacrime.
Sentivo le mamme dei bimbi gridare Sasso Sasso Sasso tra le occhiate snob delle impelliciate mamme di alcuni compagni di squadra di mio figlio.
Grazie a Dio non sono tutte cosi'... la mamma meno snob e' la moglie del capitano della prima squadra Vuckevic, ora vede il viglio Tristan giocare al cierrebi, anni fa vedeva molto probabilmente la sua famiglia schivare bombardamenti.
Bene, mio figlio vestito di un sogno, dall'altra parte suoi coetanei vestiti del mio passato, anche loro qualcuno con pantloncini in tinta altri no...  negli occhi del loro educatore (intendiamoci a quell'eta' non deve esistere un allenatore) qualcosa di diverso, di familiare. Da sempre essere parte del csi sasso e' stato motivo di orgoglio, non chiedetemi perche' , magari rileggiamo il libro celebrativo, parliamo con i vecchi... capiremo tutti il motivo di quegli occhi orgogliosi di portare il csi sulle tavole griffate Virtus.
Succede che quando non e' in campo mio figlio (serie di 3 contro 3 alternate con giocatori diversi) alla fine giulio finira' la sua fatica con una ventina di punti e poca difesa (tutto suo babbo) mi accorgo che mi scoppia nelle vene il tifo, e non per i colori bianconeri. ma quelli gialloblu. Intimo contrasto.
Sasso! Sasso! Sasso!  sotto sguardi stupiti delle impellicciate... dopo spieghero' penso, poi mi sono dimenticato, capiranno al ritorno.
 
 
I RICORDI, LA COMMOZIONE, IL FUTURO
mentre mio figlio giocava, anzi piu' quando era in panchina e il mio agone sportivo propendeva verso gli indomiti della valle del setta, mi scorrevano nella mente le feste nazionali a Potenza, a catania, in 6/7 contati, con magliette diverse senza pantaloncini uguali, i fusilli scotti, le belle ragazze della pallavicini , le amiche del basket femminile, compagne, amiche, sorelle di tante avventure.
Mi scorreva nella mente che i primi allenatori della squadra di basket a sasso erano giocatori di pallavolo, istruttori di altletica come aldino perla, ci sapeva solo insegnare la ruota.... siamo cresciuti autodidatti come i pionieri ... Zatti ha fatto un salto di qualita'... Lamma grazie alla Barbara Fanti e grazie ai campetti con gente piu' grande di lui, il sottoscritto, Davide barbieri etc... ne ha fatti due.
Mi scorrono tanti compagni di squadra.. mai piu' visti, intravisti, incontrati... qualche nome Boschi, mio concorrente per il posto da playmaker anni fine anni 70, Zatti, Macchiavelli, Bovo, poi piu' avanti, Nicoletti, Frateschi, il matto di Vado, non mi ricordo il nome... Giorgi, poi ancora dopo Barbieri davide (indimenticato presidente csi) Armaroli, Luca Luigi, Zinader , Ramiferi, e tanti altri...
Coninuava a giocare il CSi sasso contro la virtus e mi scorrevano nella mente tutto quello che e' stato Csi negli anni, nei lustri, nei decenni. Veramente tanto pionerismo, clandestinita', orgoglio, passione, impegno, gioia, gli anni della gioventu', mai consapevoli di quello che comunque incidono sul futuro. Mai consapevoli di quento si rimpiagano nel futuro.
 
 
VESTIRSI DI UN SOGNO 2 , IL RITORNO
Ci sara' un ritorno di quella partita, ci sara' a Borgonuovo di sicuro, molto presto.
Una preghiera, facciamola a Sasso, di domenica mattina.
Un'altra preghiera, un sogno. Vestite di un sogno mio figlio. fatelo giocare uno spezzone con la maglia del Csi Sasso. Fatelo vestire con il sogno di suo babbo.
Prima sognavo Virtus, ora sogno Sasso. Che volete mai. Fatemi stare in panchina del CSI, le impelliciate allora capiranno. E io sognero' ad occhi aperti.
 
Sasso! Sasso! Sasso!










 

CSI SASSO MARCONI

Via Porrettana, 260 - 40037 - Sasso Marconi - (Bo)
Tel. 051.6752007

CF. 91020490370 - P.Iva 00706311206

www.csisassomarconi.it -

 

 

Comune di
Sasso Marconi


Orari di Segreteria

segreteria csi sasso marconi

INFORMAZIONI, ISCRIZIONI
     E PAGAMENTI

La segreteria sarà aperta a partire dal 18 Settembre

tutti i MARTEDÌ e GIOVEDÌ
dalle 16.30 alle 19.30
presso la Piscina Comunale Piazza F.lli Cervi, 1

Tel. 051.6752007

OGNI ATLETA PRIMA DI FREQUENTARE QUALSIASI ATTIVITÁ DEL CSI SASSO MARCONI 

DEVE OBBLIGATORIAMENTE
EFFETTUARE L’ISCRIZIONE E PRESENTARE IL CERTIFICATO MEDICO.



News

22-11-2009 

Rinnovo convenzione Università di Bologna

La Facoltà di Scienze  Motorie dell'Università di Bologna ha rinnovato la convenzione con l'Associazione Sportiva CSI SASSO MARCONI per tirocini formativi presso le strutture e le attività in cui opera la società sportiva.

Atletica leggera - attività giovanile

Pallacanestro - attività giovanile

Nuoto - attività giovanile e attività disabili

Danze popolari e tradizionali con inclusione di persone disabili

Attività ludico motorie nelle scuole elementari

per info. Rivolgersi al  377 1040871



Il CSI Sasso Marconi e l'UNIPOL Assicurazioni

hanno concordato una convenzione assicurativa per tutti i soci tesserati e il loro familiari conviventi. Per le principali informazioni tariffarie consultare il volantino, oppure recarsi all'Assicoop Unipol di Sasso Marconi. E' necessario presentare il cartellino del tesseramento per l'anno sportivo in corso, chi ne fosse sprovvisto può richiederlo in segreteria.

Scarica convenzione (.doc)



Il cinque per mille dell'IRPEF a favore del C.S.I. Sasso Marconi

Un modo nuovo per sostenere le attività della nostra Società Sportiva senza spendere nulla.

La legge finanziaria prevede per l’anno 2008 la possibilità del contribuente di destinare una quota pari al 5 per mille dell’imposta sul reddito delle persone fisiche anche a sostegno  delle associazioni riconosciute che operano nel settore dello sport dilettantistico.


5xMille-Continua...