ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA

ARRAMPICATA SPORTIVA





inserito il 21-4-2013

Integrazione arrampicata e disabilità


Domenica 14 aprile si è svolta la decima edizione della Vasca lunga un giorno, la manifestazione biennale ideata per sensibilizzare i cittadini e promuovere l'attività motoria e sportiva per le persone disabili.

Coadiuvata da numerose associazioni del territorio, la Polisportiva Masi ha promosso e organizzato la manifestazione che da questa edizione si è arricchita di numerose nuove attività.

Fra le varie discipline sportive era presente l’arrampicata, con la partecipazione di atleti paralimpici pluripremiati. Ogni atleta ha arrampicato su tracciati verticali e strapiombanti mostrando quanto questo sport sia adatto a tutti.


Anche il CSI Sasso Marconi era presente con il suo atleta Thiery
Bignami che come sempre ha arrampicato con slancio ed entusiasmo facendo trasparire tutta la sua passione per questo sport.

Durante la manifestazione, diverse persone, abili e meno abili si sono avvicinate per provare questa disciplina sportiva, salendo inizialmente con un po’ di timore che si è trasformato poi in sicurezza e stupore.

Mauro Pazzi
















inserito il 29-3-2013

gara di arrampicata a Modena


Si è svolto domenica 17 marzo il trofeo Nikon,  gara di arrampicata sportiva, specialità velocità, a cui hanno partecipato quattro giovani atleti del team Sassese. La competizione è avvenuta all’interno di Children's tour, salone delle vacanze 0-14 a Modena fiere. Questa specialità dell’ arrampicata sportiva prevede di compiere un itinerario “verticale”, arrampicando nel minor tempo possibile. La parete era di una altezza di circa otto metri e i partecipanti 50, categorie U14, U12, U10. Le gare di velocità hanno la caratteristica di essere molto spettacolari, solitamente attirano tanti curiosi, per il fatto che tutti gli atleti di una società sportiva cercano di fare “squadra” attorno al compagno di turno cercando di incoraggiarlo con incitazioni, acclamazioni e applausi. E’ questione di secondi; il tempo migliore è stato quello di una giovane atleta di Faenza che ha compiuto la salita in 4,06 secondi, davvero poco! I ragazzi del nostro team hanno ottenuto tempi intorno agli 8/9 secondi . Tutti si sono divertiti, tutti hanno avuto un premio di partecipazione. Esperienza sicuramente positiva per la promozione di questo sport.

Mauro Pazzi











inserito il 11-2-2013

ARRAMPICATA  SPORTIVA

- Ferrara 2/03/2013
 
"Arrampicata sportiva di scena a Ferrara domenica 3-2-2013 per la prima prova di qualifica U20-U18-U16-U14-Difficoltà e seconda prova di qualifica U12-U10-U8-Difficoltà valide per il campionato giovanile Emilia-Romagna. Tutti gli atleti delle categorie giovanili di tante società sportive si sono sfidati nella specialità della difficoltà, in una prova di grande rilievo sia per la partecipazione (circa 190 atleti in gara, un primato per una prova regionale) sia per la qualità di molti atleti in gara che si confrontavano sotto gli occhi attenti e appassionati degli spettatori che gremivano la palestra. Emozionanti le sfide nella U14 promozionali con Bianca Bolgeri che supera nella finale al quarto posto la compagna di squadra Elena Montanaro, dopo che entrambe avevano perso di un soffio le ultime prese prima di raggiungere il top. Molto combattute anche le altre sfide maschili e femminili delle altre categorie. Un po' di difficoltà fra i più piccoli e meno esperti che vengono penalizzati dalla tracciatura troppo "lunga" in partenza che impedisce loro la possibilità di potersi giocare la gara. Ma non preoccupatevi, quando arriveranno i centimetri in altezza non ce ne sarà più per nessuno."

















inserito il 14-10-2012
Ass.Sportiva CSI SASSO MARCONI : C'ERAVAMO  ANCHE  NOI...

Grande successo per la giornata di Arrampicata in Piazza San Pietro


Si è svolta domenica 7 ottobre, nella straordinaria e suggestiva cornice di piazza San Pietro, la festa dell'Arrampicata, organizzata da Fasi e Ifsc, per sostenere il sogno olimpico. Grande partecipazione di  pubblico incuriosito dall'inconsueto evento, ma anche di molti appassionati che non si sono lasciati sfuggire l'occasione di assistere a uno spettacolo di alto contenuto agonistico.
La giornata è iniziata con una dimostrazione dei campioni italiani di specialità Leonardo Gontero e Chiara Rogora, del campione nazionale tedesco Simon Bosler, della campionessa del mondo Juniores, la francese Anouck Jaubert. Presente anche il due volte campione del mondo paraclimbing Urko Carmona che non ha mancato di misurarsi sulla suggestiva parete allestita per l'occasione alla fine di via della Conciliazione.

A seguire i campionati italiani paraclimbing, supportati da un folto e incuriosito pubblico. Presenti tutti i migliori interpreti della categoria. Direttore di gara e tracciatore per le vie “sitting” il Ct dell Nazionale paraclimbing Maurizio Marsigli, rimasto positivamente colpito dal livello tecnico degli atleti; livello che fa ben sperare in vista degli Europei del 2013.

Nel pomeriggio si sono svolti i campionati laziali di velocità che hanno concluso, degnamente, una giornata intensa e ricca di emozioni.






inserito il 1-9-2012

In vista del campionato del mondo di arrampicata sportiva e paraclimb 2012 che si terrà a Parigi dal 12 al 16 settembre, l'atleta bolognese Matteo Stefani ha fatto parte della sua preparazione atletica presso la nostra struttura di arrampicata.

Matteo è diventato campione del mondo,della categoria non vedenti,l'anno scorso ad Arco (Tn), nelle specialità di “difficoltà” e “velocità”. Classe 1993, l'atleta non vedente è originario di S.Lazzaro ed è uno degli elementi di spicco del CUS Bologna in una disciplina che è un mix di nervi,forza e grazia. Matteo 19 anni è rimasto cieco all'età di tre anni a causa di una malattia degenerativa che non gli ha impedito però di diventare un campione. 

E questi suoi successi non possono che aiutare a crescere il movimento degli atleti diversamente abili. Per Matteo è stata una gioia potersi allenare presso la nostra struttura, per noi è stato un onore poterlo ospitare e gli auguriamo buona fortuna per le prossime gare di campionato del mondo. Il prossimo campionato italiano paraclimb per la specialità “speed” avrà luogo domenica 7 ottobre in piazza del Vaticano a Città del Vaticano. Data l'importanza della “location” e degli “spettatori” ci auspichiamo una massiccia partecipazione dello staff del CSI Sasso Marconi.


Mauro Pazzi 


inserito il 6-6-2012

Si chiamano Elena Montanaro e Bianca Bolgeri le “mine volanti” del CSI Sasso Marconi  protagoniste della quarta ed ultima tappa del torneo omonimo che si è svolto domenica 3 giugno 2012 a Imola presso l'autodromo Enzo e Dino Ferrari in occasione della festa dello sport. Podio per le nostre atlete che hanno vinto questa gara di arrampicata sportiva nella categoria under 14 femminile che oggi prevedeva la prova di “difficoltà”. Al primo posto è arrivata Elena, al secondo posto Bianca e al terzo posto Sara Dozza della polisportiva Masi di Casalecchio di Reno. Non è stato facile per loro raggiungere l'ultimo appiglio della parete posto ad un'altezza di circa otto metri su un pannello strapiombante; infatti la gara di difficoltà, come dice il termine, è una prova che consiste nel raggiungere l'ultimo appiglio della parete attraverso un percorso difficile in quanto le prese per le mani e gli appoggi per i piedi sono pochi, piccoli e lontani tra di loro; sono percorsi dove vengono evidenziate le capacità tecniche, tattili e condizionali dell'atleta. Tutte e tre hanno raggiunto l'ultima presa ma in tempi diversi; la classifica è stata fatta a partire dal tempo migliore cioè quello minore. Le altre categorie erano under 14 maschile e under 10 maschi e femmine insieme. In totale circa trenta partecipanti. La struttura dove si è svolta la gara era all'aperto nel bellissimo parco intorno all'autodromo dove oltre all'arrampicata si praticavano anche altri sport. L'affluenza delle persone durante la gara è stata notevole, infatti l'arrampicata sportiva oltre allo scopo agonistico, amatoriale e di educazione motoria, ha anche lo scopo dello spettacolo. E' stato entusiasmante per le nostre atlete sentirsi chiamare sul podio e ricevere le premiazioni dall'assessore allo sport, è altresì una bella soddisfazione per la nostra società sportiva vedere i nostri atleti crescere in un clima di allegria e collaborazione.

Mauro Pazzi

Le Foto:   Mine volanti 3 giugno 2012 Imola


inserito il 25-5-2012


COPPA ITALIA PARACLIMB A BOLOGNA


Podio per Thiery Bignami che si è classificato primo della categoria DIR alla gara di Coppa Italia di arrampicata sportiva,specialità velocità. La gara si è svolta all'interno della fiera Exposanità nella giornata di sabato 19 maggio in una cornice tutta rivolta allo sport adattato; basket in carrozzina,scherma per non vedenti, rugby in carrozzina,ping pong per non vedenti,tiro a segno per disabili e bike per disabili.Durante la giornata prima e dopo le gare c'era la possibilità anche per i normodotati di provare questi sport in modalità "adattata". Molti ragazzi normodotati che si sono confrontati nelle varie specialità con atleti diversamente abili,con grande sorpresa si sono rassegnati di fronte alle "abilità" di questi atleti. Come il sottoscritto in una gara di ping-pong. Tornando al nostro atleta del CSI,Thiery, ha affrontato la prova con slancio ed entusiasmo facendo trasparire tutta la sua passione per questo sport che ancora una volta ha mostrato di non aver confini. Dopo la gara diverse persone, abili e meno abili si sono avvicinate per provare questo sport, salendo con un certo timore che si è trasformato poi in sicurezza di se e fiducia negli altri quando sono scese. Prossima tappa del circuito di coppa Italia si svolgerà a Milano sabato 16 giugno.

Mauro Pazzi

P.S. La foto di Thiery in realtà è una del campionato italiano paraclimb perchè al momento non ne ho di più recenti, all'epoca si classificò primo della categoria promozionali. Le foto invece delle mine volanti sono proprio quelle di domenica 20 maggio.













MINE VOLANTI A CASALECCHIO

Terza tappa del torneo "Mine Volanti", circuito di gare di arrampicata sportiva, si è svolta domenica 20 maggio a Casalecchio di Reno nella palestra dell' I.T.C Salvemini, specialità velocità. I nostri giovani atleti del CSI U10 Yan Montanari, Lorenzo Bondioli, Alessia Montanaro e U14 Elena Montanaro, Bianca Bolgeri e Giacomo Ventura si sono confrontati su questa disciplina sportiva, con tanti giovani atleti di altre società sportive della provincia di Bologna. Non sono saliti sul podio dei primi tre classificati ma sicuramente sono saliti tutti sul podio del rispetto reciproco,dell'amicizia e del divertimento; tutti valori che questo sport riesce  trasmettere a coloro che lo praticano. E' bello vedere come i ragazzini di queste età riescono a vivere una competizione sportiva in maniera serena,divertente e nel rispetto dell'avversario, probabilmente perchè essi hanno già in se i valori positivi della buona educazione. Lo sport, in particolare quando è rivolto ai bambini e viene fatto attraverso attività ludiche ha questa grande potenzialità; quella di fare emergere nelle persone che lo praticano, le capacità personali, soprattutto quelle umane. La gara di domenica ne è stata una prova; tanti giovani atleti che facevano il tifo l'uno per l'altro. Un bel traguardo per l'arrampicata sportiva, un bel traguardo per lo sport.

Mauro Pazzi





inserito il 23-4-2012

ARRAMPICATA  SPORTIVA : Primo podio per il CSI SASSO


ELENA MONTANARO  ha conquistato il primo podio per il team di arrampicata sportiva dell'Associazioen Sportiva CSI SASSO MARCONI.
Nella manifestazione " MINE  VOLANTI " svoltasi a Sala Bolognese, si è classificata terza nella categoria Under 14.
Un'altra atleta del CSI Sasso, Bianca Maria Bolgeri si è piazzata quinta nella stessa categoria.
Gli allenatori Lorenzo Zanarini e Mauro Pazzi, stanno svolgendo un ottimo lavoro di promozione della disciplina, in un ambiente come quello del CSI che stimola la polisportività.
Elena infatti abbina l'arrampicata sportiva all'atletica leggera e al trekking, tutte discipline offerte come opportunità dalla società locale del CSI come strumenti di aggregazione e di crescita  educativa.



































pubblicato il 22-3-2012

ARRAMPICATA  SPORTIVA

" Mine Volanti " : la prima volta della squadra giovanile del CSI Sasso Marconi

Domenica 18 marzo 2012 si è svolta a Imola la prima tappa del torneo "Mine Volanti" (prima edizione),circuito di gare provinciale. Devo dire che appena siamo arrivati alla palestra di Imola,intorno alle 9,30 del mattino,si sentiva tensione nell'aria,una tensione che coinvolgeva più noi istruttori che i ragazzi che partecipavano alla gara, infatti mentre noi tecnici eravamo tutti tesi a capire come si sarebbe svolta la gara,i regolamenti,l'ordine di partenza ecc, i bambini pian piano iniziavano a familiarizzare tra loro e con l'ambiente provando anche ad arrampicarsi sulle pareti. I nostri ragazzi del CSI erano stupiti nel vedere prese,appigli e moschettoni appesi sul soffitto e si chiedevano come si facesse ad arrivare fino lassù; erano incuriositi anche della grande varietà e quantità di prese fissate in tutta la palestra, infatti molte erano a forma di roccia oppure di animali o piante, l'ambiente infatti voleva rappresentare un paesaggio naturale, le pareti erano colorate di verde con vari disegni di alberi e il soffitto tendente al blu.
L'arrampicata sportiva prevede 3 specialità di gare che sono difficoltà,velocità e boulder, la gara di domenica era boulder cioè si tratta di arrampicare su vie basse,circa 2,3 mt, denominate "blocchi", di diversa difficoltà senza l'uso dell'imbrago (l'incolumità è assicurata da morbidi materassoni). Richiede uno sforzo di breve durata ma molto intenso e prevede una serie limitata di movimenti, 7,8 di media.
I nostri giovani atleti erano 5; Yan Montanari 8 anni , Alessia Montanaro 8 anni , Bianca Bolgeri 10 anni , Elena Montanaro 11 anni e Giacomo Ventura 12 anni. Erano divisi per categoria,under 10,under 14 e under 18 e per tutte le categorie la prova consisteva nell'affrontare 10 blocchi (10 vie) di difficoltà crescente, ma mentre gli under 10 potevano utilizzare tutte le prese a disposizione, gli under 14 e under 18 ne potevano utilizzare solo alcune. I primi a confrontarsi sono stati i più piccoli, under 10, con Yan e Alessia che hanno affrontato tutti e 10 i blocchi con grinta decisione e fermezza e solo gli ultimi due non sono stati completati in quanto erano quelli più selettivi. Anche Bianca,Elena e Giacomo degli under 14, nonostante avessero più limitazioni, hanno superato 8 dei 10 blocchi, con grande abilità e dando tutto loro stessi nel tentativo di superare gli altri due, che tra l'altro pochissimi dei 70 partecipanti (solo 2 under 18) sono riusciti a chiudere. Il loro stato d'animo durante tutte le prove è sempre stato sereno, non si sono mai scoraggiati anzi il divertimento superava la tensione ed anche il senso di competizione suscitava loro il coraggio e la determinazione. Tutti si sono cimentati su tutti e 10 i blocchi superando ogni aspettativa sia dal punto di vista dell'esecuzione che dal punto di vista psicologico. Per noi del CSI è stato un risultato qualitativamente eccellente al di là delle classifiche in quanto per la prima volta 5 nostri ragazzini si sono messi a confronto con tanti altri coetanei nell'affrontare una specialità sportiva impegnativa che ancora oggi purtroppo viene considerata estrema o pericolosa. Questa gara dimostra invece che l'arrampicata sportiva è uno sport sicuro, adatto a tutti, per tutte le età ed anche per persone diversamente abili. La manifestazione si è conclusa con le premiazioni dei primi tre classificati di ogni categoria e con la consegna di una medaglia per tutti i piccoli atleti; anche questo gesto è stato per loro molto gratificante. La prossima tappa si svolgerà domenica 22 aprile nella palestra Newpol a Sala Bolognese per la prova di difficoltà.

Mauro











inserito il 29-1-2012

PIANO PIANO, L'ARRAMPICATA  SPORTIVA, CRESCE


Il primo corso, al coperto, di arrampicata per bambini dai 7 ai 14 anni sta per terminare.
Elena, Alessia, Jack, Mario, Ian, Lorenzo e Bianca hanno partecipato con interesse a tutte le lezioni. Oltre ad alcuni elementi fondamentali della tecnica di arrampicata, gli istruttori Mauro e Lorenzo hanno cercato di far appassionare i ragazzi alla "dimensione" verticale, utilizzando molto giochi di gruppo e strumenti che potessero facilitare l'approccio dei bambini al mondo dell'arrampicata sportiva, che presenta molti aspetti utili alla crescita a 360° degli allievi, in quanto richiede livelli di attenzione a ciò che si fa e che gli altri fanno molto superiore ad altre discipline.
In particolare si è lavorato sull'autonomia (infilarsi l'imbrago correttamente, utilizzare gli strumenti di sicura...) , sulla responsabilità (fare sicura al compagno che arrampica) e sulla sicurezza (elemento fondamentale per consentire a tutti i partecipanti di fare un'esperienza positiva).
I partecipanti al corso, che si è tenuto nella palestra di Vado, si dividevano in due fasce di età abbastanza omogenee... da una parte i più piccoli (Ian, Lorenzo e Alessia) e dall'altra i più grandicelli (Elena, Bianca, Mario e Jack). In tutti gli incontri gli istruttori predisponevano dei cordini per risalire una corda montata sullo strapiombo, proponevano delle sequenze di movimenti sul "boulder" (una struttura inclinata sulla quale si arrampica senza corda in quanto se si cade (mai più di un metro e mezzo di caduta!) si finisce su morbidi materassoni, e delle vie in verticale di difficoltà crescente, fino alla più difficile e fisicamente impegnativa via sullo strapiombo! Nonostante la struttura montata nella palestra di Vado non sia enorme (e questo ha limitato il numero dei partecipanti!!) è stato dunque sempre possibile far sì che tutti i ragazzi fossero impegnati per tutto l'arco dell'incontro, ruotando la loro presenza tra i diversi ambiti di lavoro predisposti dagli istruttori.
Alla fine del corso, con istruttori di altre società sportive affiliate alla Federazione Arrampicata Sportiva Italiana (F.A.S.I.), è stato messo a punto un circuito di gare (Mine Volanti)  che vedrà coinvolti ottanta bambini, favorendo la conoscenza reciproca e il confronto tra questi piccoli appassionati dell'arrampicata.

Ma l'attività di arrampicata non terminerà con l'ultima lezione di corso... viste le tante richieste ricevute, per portare avanti l'attività anche nei prossimi mesi, gli istruttori hanno deciso di organizzare un nuovo ciclo di incontri a cui potrà iscriversi anche qualche altro giovane arrampicatore... non tanti in più, però, perchè quelli attualmente iscritti hanno tutti espresso la volontà di continuare!!
Ora bisogna cominciare a capire come far crescere il movimento (anche a livello di numero di istruttori) in modo da poter garantire un maggior numero di serate per i corsi e così la possibilità per più persone di parteciparvi.

Da segnalare anche come, da mesi, l'istruttore Mauro, sta portando avanti allenamenti specifici e maggiormente orientati all'agonismo con Thiery... l'obiettivo è partecipare alla gara di Coppa Italia prevista per la fine del mese di marzo.

(Valerio)












 

CSI SASSO MARCONI

Via Porrettana, 260 - 40037 - Sasso Marconi - (Bo)
Tel. 051.6752007

CF. 91020490370 - P.Iva 00706311206

www.csisassomarconi.it -

 

 





C.S.I. Bologna

Comune di
Sasso Marconi


Orari di Segreteria

segreteria csi sasso marconi

INFORMAZIONI, ISCRIZIONI
     E PAGAMENTI

La segreteria sarà aperta a partire dal 

18 Settembre

tutti i MARTEDÌ e GIOVEDÌ
dalle 16.30 alle 19.30
presso la Piscina Comunale
Piazza F.lli Cervi, 1

Tel. 051.6752007

OGNI ATLETA PRIMA DI FREQUENTARE QUALSIASI ATTIVITÁ DEL CSI SASSO MARCONI 

DEVE OBBLIGATORIAMENTE
EFFETTUARE L’ISCRIZIONE E PRESENTARE IL CERTIFICATO MEDICO.






ARRAMPICATA  SPORTIVA 

CORSI ESTIVI 2013